Tra erudizione e cultura: Heinrich Dressel e il Testaccio

Dove

Museo di Roma
Sala Tenerani
Piazza S. Pantaleo 10 – Piazza Navona 2
Roma

Data evento
20 December 2022


Seminario di studi intorno al volume “Heinrich Dressel y el Testaccio” (Barcellona 2022) di J. Remesal Rodríguez

La recente pubblicazione di José Remesal Rodríguez dedicata al Testaccio e alla figura di Heinrich Dressel è l’occasione per ripercorrere le tappe fondamentali delle ricerche sul Monte Testaccio, una collina alta più di 40 metri alle spalle dell’emporium, costituita da milioni di anfore olearie, per l’80% provenienti dalla Baetica (odierna Andalucia) e normalmente tutte iscritte. L’accento sarà posto sui protagonisti della prima intensa stagione di indagini (raccolta di superficie e primi scavi del Monte) e sul ruolo che essi hanno esercitato sullo sviluppo degli studi dell’instrumentum scriptum: Charles Descemet, Padre Luigi Bruzza e Heinrich Dressel e, accanto a loro, l’Istituto Germanico, l’École Française de Rome e la Commissione Archeologica Comunale, le tre grandi istituzioni che hanno dato forma alla nascente archeologia romana. Tra questi primi attori spicca H. Dressel che porta a sintesi nell’edizione nel XV volume del Corpus Inscriptionum Latinarum (CIL) i dati fino ad allora noti. Di questo personaggio si analizza il rigore del metodo epigrafico e la precisione con cui ha costruito la tipologia dei materiali iscritti, a cui facciamo ancora riferimento a distanza di più di un secolo. Passando dal passato al presente due occasioni di riflessione vengono dalle indagini più recenti su questo settore urbano e dalle novità epigrafiche con le loro ricadute sulla storia economica e sociale del mondo romano, frutto dell’intensa attività trentennale di ricerca sul Testaccio e in Baetica degli archeologi spagnoli e in particolare di J. Remesal e della sua equipe dell’Università di Barcellona.

Saluti istituzionali

Claudio Parisi Presicce, Sovrintendente Capitolino ai Beni Culturali
Daniela Porro, Soprintendente Speciale di Roma ABAP
Feliciano Barrios Pintado, Secretario de la Real Academia de la Historia (Madrid)
Klaus Herbers, Président de l’Union Académique Internationale (Bruxelles)
Raul Ramos, Vicerrector de Política de Internacionalización (Universitat de Barcelona)

Interventi

Francesco Pacetti (Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali)
La Commissione Archeologica Comunale negli anni di Dressel a Roma

Thomas Froehlich (Istituto Archeologico Germanico, Roma)
H. Dressel e l’Imperiale Istituto Archeologico Germanico – sezione romana

Michel Gras (Centre national de la recherche scientifique)
Antichisti francesi nella Roma di fine Ottocento

Marco Buonocore (Biblioteca Apostolica Vaticana)
H. Dressel e l’epigrafia

Clementina Panella (Sapienza Università di Roma)
Autopsia di una tipologia: la tavola II del CIL XV

Renato Sebastiani (Soprintendenza Speciale di Roma ABAP)
Venti anni di ricerche ai piedi del Monte di Testaccio

Daniele Manacorda (Università degli Studi Roma Tre)
Conclusioni

Intervento dell’autore José Remesal Rodríguez

©2021 AIAC. Tutti i diritti riservati.

Sede: Via di S. Apollinare, 8 (c/o Museo Nazionale Romano - Palazzo Altemps) | Postale: Via di S. Apollinare, 8 I-00186 Roma - Italy

Tel. / Fax: +39 06 6798798 | segreteria@aiac.org